---Servizio Urbanistica, Edilizia Privata ed Ecologia – SUE

Servizio Edilizia Privata Ed Urbanistica

Il servizio edilizia privata ed urbanistica provvede, tramite il portale SUE alla ricezione delle comunicazioni o istanze per l’esecuzione di un intervento edilizio, denunce di inizio attività, segnalazioni certificate di inizio attività, comunicazioni di inizio attività libera e domande per il rilascio di permessi di costruire e ogni altro atto di assenso comunque denominato in materia di attività edilizia, ivi compreso il certificato di agibilità;

Sportello SUE

Come stabilito dal D.P.R. 380/2001 lo Sportello Unico per l'Edilizia rappresenta il punto di riferimento esclusivo di tutti i soggetti interessati alla realizzazione di interventi edilizi sul territorio comunale e quindi punto di collegamento e accordo tra privato e Amministrazione

L'inoltro delle istanze deve avvenire solo ed esclusivamente tramite il portale SUE (http://www.capriolo.cportal.it/Presentapraticheedilizie.aspx)

Si ricorda che tutti i files devono essere salvati pdf/A e firmati digitalmente dal richiedente e progettista.

 

Servizio Ecologia

Il servizio Ecologia si occupa delle tematiche di rilevanza ambientale, di problematiche ambientali inerenti a rumore, emissioni ed acque, funge da tramite con gli enti preposti, per le istanze di Autorizzazione Unica Ambientale, cura la redazione di strumenti di pianificazione finalizzati alla tutela dell'ambiente, come ad esempio la Valutazione Ambientale Strategica (VAS).

 

 

ACCESSO AGLI ATTI

L’Art.22 L.241/90 definisce per «diritto di accesso», il diritto degli interessati di prendere visione e di estrarre copia di documenti amministrativi.

Per «interessati» si intendono tutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso.

Per «controinteressati» si intendono tutti i soggetti, individuati o facilmente individuabili in base alla natura del documento richiesto, che dall'esercizio dell'accesso vedrebbero compromesso il loro diritto alla riservatezza;

E’ un «documento amministrativo» ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni o non relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una pubblica amministrazione e concernenti attività di pubblico interesse, indipendentemente dalla natura pubblicistica o privatistica della loro disciplina sostanziale;

La «pubblica amministrazione» sono tutti i soggetti di diritto pubblico e i soggetti di diritto privato limitatamente alla loro attività di pubblico interesse disciplinata dal diritto nazionale o comunitario.

L’accesso ai documenti amministrativi, attese le sue rilevanti finalità di pubblico interesse, costituisce principio generale dell’attività amministrativa al fine di favorire la partecipazione e di assicurarne l’imparzialità e la trasparenza.

Tutti i documenti amministrativi sono accessibili, ad eccezione di quelli indicati all'articolo 24, commi 1, 2, 3, 5 e 6 e dal regolamento comunale. Non sono altresì accessibili le informazioni in possesso di una pubblica amministrazione che non abbiano forma di documento amministrativo, salvo quanto previsto dal decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, in materia di accesso a dati personali da parte della persona cui i dati si riferiscono.

Il diritto di accesso si esercita mediante esame ed estrazione di copia dei documenti amministrativi, nei modi e con i limiti indicati dalla presente legge. L'esame dei documenti è gratuito. Il rilascio di copia è subordinato soltanto al rimborso del costo di riproduzione, salve le disposizioni vigenti in materia di bollo, nonché i diritti di ricerca e di visura.

La richiesta di accesso ai documenti deve essere motivata. Essa deve essere rivolta all'amministrazione mediante modulo che ha formato il documento o che lo detiene stabilmente.

COME SI PRESENTA: utilizzando il modello apposito

Telematica, inviando una mail PEC all'indirizzo: comune.capriolo@pec.capriolo.org (utilizzando esclusivamente una mail PEC):;

Cartacea, consegnando i moduli compilati al protocollo

 

ITER DEL PROCEDIMENTO:

Il procedimento si conclude ordinariamente entro 30 giorni dalla presentazione della domanda.

Il procedimento può essere sospeso quando ci sono controinteressati. In questo caso, la Pubblica Amministrazione è tenuta a dare comunicazione ai controinteressati.

 

PAGAMENTI:

Il procedimento prevede il pagamento dei diritti di accesso, €/h 20,00, calcolato in frazioni di 15 minuti.

Se si chiede una estrazione di copia in carta semplice è necessario inoltre pagare i relativi costi di riproduzione:

A4 Solo fronte € 0,30 - Fronte/retro € 0,35

A3 Solo fronte € 0,60 - Fronte/retro € 0,70

Se si chiede una estrazione di copia conforme all'originale, oltre ai costi di riproduzione è necessario acquistare anche una marca da bollo da 16 € da apporre sulla copia conforme.

 

QUANDO:

Durante gli orari di apertura al pubblico:

Martedì e Venerdì dalle 09.30 alle 12.30

L’ufficio tecnico non effettua più l’accesso agli atti durante l’apertura del giovedì pomeriggio.

 

Modulistica: Richiesta di accesso agli atti

 

 

IDONEITÀ ALLOGGIATIVA

Il certificato di idoneità alloggiativa attesta che il cittadino extracomunitario dispone di un alloggio adeguato dal punto di vista igienico-sanitario e dei requisiti minimi di abitabilità. I riferimenti normativi principale per i parametri abitativi sono il Decreto Ministeriale 05/07/1975, la Circolare Ministeriale 18/11/2009, n. 7170 e l'articolo 29, comma 3, lettera "a" del Decreto Legislativo 25/07/1998, n. 286.

Il certificato di idoneità alloggiativa può essere richiesto dal proprietario dell’alloggio o dall’inquilino intestatario del contratto di locazione ed è necessaria nei casi seguenti:

−     per Nulla Osta al ricongiungimento familiare (art. 29 del D. Lgs. n. 286/1998 e D.M. 05/07/1975)

−     per richiesta della carta di soggiorno (art. 9 del D. Lgs. n. 286/1998)

−     per richiesta di permesso di soggiorno (art. 5 del D. Lgs. n. 286/1998)

−     per prestazioni di garanzia per l’accesso al lavoro (art. 23 del D. Lgs. n. 286/1998)

Per ottenere il certificato di idoneità alloggiativa a proprio nome è necessario presentare:

−     copia delle dichiarazioni di conformità degli impianti elettrico e idro-termo-sanitario (D.M. del 22 gennaio 2008 n. 37)

−     copia dell'atto di proprietà (da allegare solo se il richiedente è proprietario dell'alloggio)

−     copia del contratto di locazione (da allegare solo se il richiedente è affittuario)

−     comunicazione di ospitalità o di cessione di beni immobili (art. 7del D.Lgs. 25 luglio 1998, n. 286)

−     copia del libretto di manutenzione e dell’ultima revisione utile della caldaia (da allegare solo se l'alloggio è dotato di impianto di riscaldamento autonomo con caldaia a camera)

−     dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà dell'amministratore del condominio o del proprietario della casa sulla funzionalità e regolare manutenzione dell’impianto di riscaldamento (da allegare solo se l'alloggio è dotato di impianto di riscaldamento centralizzato)

−     planimetria catastale dell’alloggio

−     marca da bollo da 16,00 € (oltre a quella sul modello)

−     ricevuta dei diritti di segreteria/istruttoria pari a € 60,00 da effettuare direttamente in tesoreria comunale, presso CREDITO BERGAMASCO – TESORERIA COMUNALE in Via Palazzolo – 25031 CAPRIOLO (BS) oppure tramite BONIFICO IBAN: IT14V0503454221000000001100 CAUSALE: idoneità dell’alloggio

−     copia del documento d'identità del richiedente e del proprietario

Il procedimento prevede il pagamento dell'imposta di bollo da 16 € e dei diritti di segreteria/istruttoria pari a 60,00 (euro sessanta/00)  rilasciata da Tesoreria comunale. Pagamento di € 60,00 (euro sessanta/00) da effettuarsi presso Tesoreria Comunale: BANCA CREDITO BERGAMASCO, VIA PALAZZOLO cap. 25031, CAPRIOLO (BS).  CAUSALE : ATTESTAZIONE IDONEITA’ ALLOGGIO.

 

È necessario acquistare un'ulteriore marca da bollo da 16 € da apporre sul certificato al momento del ritiro.

 

Modulistica: Richiesta idoneità alloggio

 

RICHIESTA OCCUPAZIONE DEL SUOLO PUBBLICO:

L’ufficio rilascia l’autorizzazione per l’occupazione del suolo per i seguenti fini:

−     svolgere lavori edili;

−     installare ponteggio;

−     mezzi per trasloco;

 

la domanda va presentata almeno 6 giorni prima dell’esecuzione dei lavori

 

Modulistica: Richiesta occupazione suolo pubblico

 

 

CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA

Il certificato di destinazione urbanistica serve ad attestare le destinazioni del P.G.T. vigente e di eventuali varianti allo stesso adottate dall'Amministrazione con riferimento agli immobili oggetto di richiesta. Il certificato è necessario principalmente per il perfezionamento degli atti notarili di compravendita di terreni e immobili.

Verificata la destinazione urbanistica del lotto sul Piano di Governo del Territorio (P.G.T.), il Servizio redige il certificato.

Con le stesse modalità dei certificati normali possono essere richiesti, per particolari esigenze (per es. contenziosi legali, successioni, ecc.) certificazioni attestanti le previsioni urbanistiche riferite a specifiche date o periodi temporali del passato.

 

Alla domanda di rilascio, da presentare utilizzando l’apposito modulo “Richiesta certificato di destinazione urbanistica”, va allegata la seguente documentazione: 

- estratto mappa;

- estratto P.G.T vigente

- 1 marca da bollo da € 16,00 da apporsi sulla richiesta (esenzione per la successione);

- 1 marca da bollo da € 16,00 da apporsi sulla certificazione (esenzione per la successione); 

Ricevuta di pagamento del diritto comunale di segreteria da un minimo di € 40,00 a un massimo di € 60,00 da effettuarsi alla Tesoreria comunale: BANCA CREDITO BERGAMASCO, VIA PALAZZOLO cap. 25031, CAPRIOLO (BS).  CAUSALE : RICHIESTA CDU

Il certificato viene rilasciato entro 30 giorni dalla presentazione della domanda, e validità di 1 anno dalla data del rilascio salvo modificazioni degli strumenti urbanistici. 

 

Modulistica: Richiesta Certificato di destinazione urbanistica

 

ATTIVITA’ EDILIZIA LIBERA
ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. 380/2001, fatte salve le prescrizioni degli strumenti urbanistici comunali, e comunque nel rispetto delle altre normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell’attività edilizia e, in particolare, delle norme antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienico-sanitarie, di quelle relative all’efficienza energetica, di tutela dal rischio idrogeologico, nonché delle disposizioni contenute nel codice dei beni culturali e del paesaggio, i seguenti interventi sono eseguiti senza alcun titolo abilitativo:

−      gli interventi di manutenzione ordinaria, ovvero gli interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti;

−      gli interventi di installazione delle pompe di calore aria-aria di potenza termica utile nominale inferiore a 12 Kw;

−      gli interventi volti all’eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell’edificio;

−      le opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico, ad esclusione di attività di ricerca di idrocarburi, e che siano eseguite in aree esterne al centro edificato;

−      i movimenti di terra strettamente pertinenti all’esercizio dell’attività agricola e le pratiche agro-silvo-pastorali, compresi gli interventi su impianti idraulici agrari;

−      le serre mobili stagionali, sprovviste di strutture in muratura, funzionali allo svolgimento dell’attività agricola;
le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni, previa comunicazione di avvio lavori all'amministrazione comunale;

−      le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, che siano contenute entro l'indice di permeabilità, ove stabilito dallo strumento urbanistico comunale, ivi compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, locali tombati;

−      i pannelli solari, fotovoltaici, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A) di cui al decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444;

−      le aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici.

 

Modulistica: Attività edilizia libera

 

ZONE NON METANIZZATE

Individuazione delle aree non servite dalla rete di distribuzione del gas metano all'interno del comune di Capriolo al fine di consentire l'accesso alla riduzione del costo del gasolio e dei gas di petrolio liquefatti usati come combustibile per riscaldamento

 

Delibera zone non metanizzate

cartografia

 

 

Come presentare un'istanza?

in forma cartacea: compilando il modello relativo all’istanza e presentando all'ufficio protocollo

in forma telematica: tramite il Posta Elettronica Certificata

 

Per presentare una nuova istanza sul portale Sportello Unico Edilizia Produttive clicca qui

 

 

RIMBORSO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Nel caso in cui, il titolare del titolo abilitativo (Permesso di Costruire, Denuncia di Inizio Attività o Segnalazione Certificata di Inizio Attività), rinuncia, non utilizza, esegue le opere edilizie solo parzialmente oppure quando intervenga la decadenza del titolo edilizio, sorge in capo alla Pubblica Amministrazione, l'obbligo della restituzione delle somme corrisposte a titolo di contributo per gli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione e conseguentemente il diritto del privato a pretenderne la restituzione, anche parziale.

Oggetto del rimborso è solamente il contributo di costruzione. Non saranno rimborsati gli eventuali interessi versati per pagamenti rateizzati, sanzioni per ritardato pagamento e i diritti di segreteria.

 

Da chi può essere richiesto:

Il rimborso può essere richiesto dall'intestatario del titolo abilitativo o, nel caso di modifiche nella titolarità, dal nuovo concessionario risultante agli atti, dimostrando di aver acquisito tutti gli oneri e i diritti derivanti dal trasferimento.

 

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda

La richiesta di rimborso può essere presentata direttamente allo Sportello oppure mediante PEC.

Il titolare dell'atto abilitativo deve compilare la domanda di rimborso precisando:

−     I propri dati anagrafici, il codice fiscale/partita iva;

−     Il numero del titolo edilizio di riferimento;

−     Le coordinate bancarie del proprio conto corrente sul quale il Comune potrà versare la somma o altre modalità indicate nella domanda (IBAN).

−     Le motivazioni della richiesta

 

Documenti da presentare

La richiesta di rimborso deve essere effettuata compilando il modello disponibile nella sezione "Modulistica" e allegandovi:

−     Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, ai sensi dell’art. 47 del T.U. sull'Autocertificazione (D.Lgs. 445/00) da parte del titolare del titolo abilitativo;

−     Relazione tecnica, del professionista incaricato, descrittiva della parte di opere realizzate e/o non realizzate;

−     Documentazione fotografica, con data certa, attestante lo stato dei luoghi e le eventuali opere eseguite.

 

Tempi e iter della pratica

In base alle assegnazioni di bilancio, il Servizio provvederà alla restituzione mediante predisposizione dell'atto di liquidazione (determina dirigenziale di rimborso).

Il Servizio Finanziario, ricevuto l'atto, emetterà il mandato di pagamento e ordinerà il pagamento delle somme.

 

Modulistica: Richiesta rimborso contributo di costruzione

 

CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Documentazione necessaria al calcolo del costo di costruzione e degli oneri di urbanizzazione per gli interventi edilizi che lo prevedono.

Modulistica: 

Modulo determinazione contributi concessori

Delibera individuazione soglie attenzione costo di costruzione n. 121 del 2010

Delibera oneri di urbanizzazione n. 80 del 2011

Determina di aggiornamento costo di costruzione n. 18 del 2017

Maggiorazione costo di costruzione - aree verdi:

cartografia aree verdi

legenda aree verdi

delibera maggiorazione contributo di costruzione - aree verdi

 

 

 

DIRITTI DI SEGRETERIA

Delibera diritti di segreteria

 

COORDINATE BANCARIE

Tesoreria Comunale:

CREDITO BERGAMASCO

Via Palazzolo – 25031 CAPRIOLO (BS)

Codice IBAN: IT14V0503454221000000001100